Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici o assimilati solo per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi.

 

 

TRASPORTO ANIMALI VIVI
Autorizzazione e Registrazione dei trasportatori e omologazione degli automezzi
(Reg. CE n.1/2005 – DGRL n. 71 del 08.02.2008)
 
 
Il trasporto di animali vertebrati vivi all’interno del territorio comunitario è disciplinato dal Reg. CE 1/2005; la norma si applica alle attività di trasporto (stradale, ferroviario, navale o aereo) di animali vertebrati vivi che abbiano una finalità economica. Sono esclusi i trasporti che non hanno fini commerciali (ad esempio: il trasporto degli animali da compagnia al seguito del proprietario) ed il trasporto di animali verso strutture veterinarie.
 
 Sono indicate di seguito le procedure per il rilascio delle Autorizzazioni necessarie  per i trasporti di animali effettuati per fini economici e gli adempimenti da seguire per le Registrazioni di quelle attività   di trasporto animali che, sebbene escluse dal campo di applicazione della norma comunitaria, sono soggette comunque a disposizioni regionali.
In entrambi i casi occorre rivolgersi alla UOC Igiene Allevamenti e Produzioni Primarie di Via Del Casale de Merode, n. 8 – 00147 / Roma, dalle 09,00 alle 12,00 dal Lunedì al Venerdì:
 
A) Autorizzazioni:
 
  1. Autorizzazione Trasporto di Tipo 1  per viaggi brevi, ovvero di durata inferiore alle 8 ore prolungabili a 12 ore qualora il trasporto, in relazione con attività economica si svolga interamente sul territorio nazionale. E' necessaria per il trasporto:
  • per “conto terzi”;
  • dei propri animali su distanza superiore ai 65 km.
 
  1. Autorizzazione Trasporto di Tipo 2 per viaggi lunghi ovvero di durata superiore alle 8 ore o alle 12 ore, qualora il trasporto, in relazione all'attività commerciale si svolga interamente all'interno del territorio nazionale. Per questa tipologia di trasporto gli automezzi devono possedere il  "certificato di omologazione, che ne attesti l’idoneità.
 
Le suddette Autorizzazioni sono valide 5 anni dalla data del rilascio.
 
B) Registrazioni
 
  1. Registrazione di una Autodichiarazione dell’allevatore che trasporta i propri animali con il proprio automezzo, in entrata o in uscita dal proprio allevamento, per una distanza non superiore ai 65 Km.
  2. Registrazione di una Autodichiarazione del proprietario di equidi che trasporta i propri equidi con il proprio automezzo per finalità non economiche.
 
 
Per ottenere l’Autorizzazione al Trasporto di Tipo 1 occorre presentare la domanda, in bollo del valore corrente, utilizzando il Modello - Allegato 1, compilato in ogni sua parte; alla domanda occorre allegare:
 
    • Autorizzazione all’uso di un punto di lavaggio autorizzato rilasciato dal titolare dello stesso,qualora il richiedente non disponga di un’autorimessa idonea per le operazioni di lavaggio e disinfezione degli automezzi.
 
    • Copia della carta di circolazione rilasciata dalla MCTC.
 
    • Certificato di idoneità per conducenti e guardiani indicati sulla domanda; il certificato è rilasciato dalle ASL, dalle Associazioni di Categoria e Professionali a seguito del superamento di uno specifico corso ed è necessario per il trasporto di equidi, bovini, ovini, caprini, suini e pollame.
 
    • Una marca da bollo del valore corrente.
 
    • Le check-list che certifichino l'idoneità degli automezzi al trasporto di animali vivi, una per ogni autoveicolo o rimorchio che si intende utilizzare; le check list devono essere redatte sul modello specifico: Allegato 3 ( per il trasporto di equini, bovini, ovini, caprini e suini), Allegato 3 bis ( per il trasporto di vertebrati vivi diversi da equini, bovini, ovini, caprini e suini ), Allegato 3 ter ( per il trasporto di pesci d’acquario).
 
    • Un versamento di € 55,00 + € 20,00 per ogni ulteriore automezzo, oltre il primo, appartenente alla stessa impresa; il versamento deve essere effettuato tramite BONIFICO BANCARIO: vedi link CONTATTI - Causale: Veterinaria/ Autorizzazione Trasporto Animali Tipo 1.
 
 
 
Per ottenere l’Autorizzazione al Trasporto di Tipo 2 occorre presentare la domanda, in bollo del valore corrente, utilizzando il Modello - Allegato 2, compilato in ogni sua parte; alla domanda occorre allegare:
 
    • Autorizzazione all’uso di un punto di lavaggio autorizzato,rilasciato dal titolare dello stesso qualora il richiedente non disponga di un’autorimessa idonea per le operazioni di lavaggio e disinfezione degli automezzi.
 
    • Copia della carta di circolazione rilasciata dalla MCTC.

 

    • Certificato di omologazione di ogni mezzo di trasporto, indicato sulla domanda e rilasciato dal Servizio Veterinario “competente sulla sede operativa” del trasportatore.

 

    • Piano d’emergenza volto ad assicurare il mantenimento del benessere degli animali in caso di imprevisti che potrebbero verificarsi durante il trasporto (un esempio di come dovrebbe essere redatto il piano è riportato sul  Modello – All. 7 ).
 
    • Certificato di idoneità per conducenti e guardiani indicati sulla domanda; il certificato è rilasciato dalle ASL, dalle Associazioni di Categoria e Professionali a seguito del superamento di uno specifico corso ; il certificato è necessario per il trasporto di equidi, bovini, ovini, caprini, suini e pollame.
 
    • Qualora il trasportatore si avvalga anche di automezzi che vengano utilizzati solo per viaggi brevi, egli dovrà allegare alla domanda le check list che ne certifichino l'idoneità; per questi veicoli non è necessario il certificato di omologazione. E' necessario utilizzare i modelli specifici: Allegato 3 ( per il trasporto di equini, bovini, ovini, caprini e suini), Allegato 3 bis IN COSTRUZIONE ( per il trasporto di vertebrati vivi diversi da equidi, bovini, ovini, caprini e suini ), Allegato 3 ter ( per il trasporto di pesci d’acquario).
 
    • Un versamento di € 85,00 + € 20,00 per ogni ulteriore automezzo, oltre il primo, appartenente alla stessa impresa; il versamento deve essere effettuato tramite BONIFICO BANCARIO: vedi link CONTATTI - Causale: Veterinaria/ Autorizzazione Trasporto Animali Tipo 2.
 
    • Una marca da bollo del valore corrente.
 
N.B. E’ responsabilità del trasportatore comunicare al Servizio Veterinario ogni variazione relativa alle informazioni ed ai documenti presentati all'atto dell'Autorizzazione entro 15 giorni lavorativi dalla data della modifica.
 
Certificato di omologazione del mezzo di trasporto
 
Il Certificato di Omologazione è necessario per gli automezzi che effettuano trasporti di durata superiore a 8 ore ( oppure a 12 ore nel caso di trasporti che avvengono interamente nel territorio nazionale); l’istanza di omologazione, deve essere presentata in bollo di valore corrente, utilizzando il Modello – All. 4 compilato in ogni sua parte, deve essere corredata di:
 
  • Autorizzazione all’uso di un punto di lavaggio autorizzato,rilasciato dal titolare dello stesso, qualora il richiedente non disponga di un’autorimessa idonea per le operazioni di lavaggio e disinfezione degli automezzi.
 
  • Copia della Carta di Circolazione rilasciata dalla M.C.T.C.
 
  • Dichiarazione di conformità del sistema di ventilazione ( in osservanza del paragrafo 3.2 del Capo VI, All. I del Reg. CE n. 1/2005 che dispone “il sistema di ventilazione deve essere in grado di assicurare una distribuzione regolare dell’aria, con un flusso minimo d’aria per una capacità nominale di 60 m3/h/ KN di carico utile. Esso deve essere in grado di funzionare indipendentemente dal motore del veicolo per almeno 4 ore”)
 
  • Un versamento di € 30,00 per ogni automezzo; il versamento deve essere effettuato tramite BONIFICO BANCARIO: vedi link CONTATTI - Causale: Veterinaria/ Omologazione mezzo trasporto animali.
 
  • Una marca da bollo del valore corrente.
 
N.B. Qualora lo stesso trasportatore voglia omologare più mezzi di trasporto, può presentare un'unica domanda di omologazione riportando gli estremi di tutti i mezzi di trasporto, specificando le caratteristiche di ognuno.
 
 
 
Modalità di Registrazione per attività di trasporto di animali associata alla attività di allevamento per la produzione primaria
 
Devono registrare il mezzo di trasporto o il rimorchio:
 
  • I produttori primari già registrati ai sensi del Reg.CE n. 852/04, titolari di codice aziendale che, in relazione alla loro attività economica, intendono trasportare i propri animali per percorsi inferiori ai 65 Km
  • Gli allevatori che intendono trasportare per la transumanza stagionale i propri animali utilizzando i loro veicoli agricoli o mezzi di trasporto
  • Gli allevatori che intendono trasportare i propri animali con i propri veicoli di trasporto per una distanza inferiore a 50 Km dalla propria azienda
 
Modalità della Registrazione
 
Il produttore primario, per la Registrazione dei mezzi di trasporto, dovrà produrre:
 
  • L’autodichiarazione utilizzando il Modello All. 5, compilato in ogni sua parte;
 
  • Il versamento di € 11,00 effettuato su BONIFICO BANCARIO: vedi link CONTATTI - Causale: Veterinaria/ Registrazione trasporto animali;
 
 
 
 
Modalità di Registrazione di proprietari che trasportano equidi per conto proprio
 
La Registrazione dei mezzi di trasporto o rimorchi è applicabile esclusivamente ai trasporti di equidi effettuati dal proprietario, inteso come persona fisica o appartenente allo stesso nucleo familiare, del proprio equide con un veicolo di sua proprietà; l'attività di trasporto non deve avere finalità commerciali ( Esempio: trasferimento di animali tra maneggi diversi, partecipazione ad una gara, movimenti per attività culturali, ludiche o sportive)
 
 
Modalità della Registrazione
Il proprietario dell’equide, per la Registrazione dei mezzi di trasporto, dovrà produrre:
 
  • L’autodichiarazione, per effettuare la Registrazione, utilizzando il Modello All. 6, compilato in ogni sua parte
 
  • Il versamento di € 11,00 effettuato su BONIFICO BANCARIO: vedi link CONTATTI - Causale: Veterinaria/ Registrazione trasporto animali.
 

 
Trasportatore con più sedi operative o con sede operativa diversa dalla sede legale
 
In questi casi occorre sapere che:
 
  1. il Certificato di Omologazione di ogni mezzo di trasporto utilizzato per i viaggi lunghi (Autor. Trasporti Tipo 2) è rilasciato dal Servizio Veterinario nel cui territorio si trova la sede operativa dove è presente il mezzo.
 
  1. la Check list degli automezzi devono essere presentate, per ottenerne la vidimazione, al Servizio Veterinario nel cui territorio si trova la sede operativa.
 
  1. le documentazioni dei precedenti punti 1 e 2 devono essere allegate alla domanda di Autorizzazione da presentare al Servizio Veterinario nel cui territorio si trova la sede legale.
 
Pertanto possono verificarsi le seguenti situazioni:
 
1. Nel territorio della ASL RM C è presente solo la sede operativa;
 
nel caso occorra richiedere alla UOC Serv. Veterinario Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Primarie sia la vidimazione della check list che il Certificato di Omologazione .
 
A) Per richiedere la vidimazione della check list  (certificazione di idoneità necessaria per ogni singolo mezzo da adibire al trasporto di animali vivi) occorre presentare:
 
Modelli – All. 3, 3 bis, 3 ter, compilati in ogni loro parte, in relazione alla tipologia degli animali che si intendono trasportare, 
 
Autorizzazione del titolare all’uso di un punto di lavaggio autorizzato, nel caso il richiedente non disponga di un’autorimessa idonea per le operazioni di lavaggio e disinfezione degli automezzi.
 
Un versamento di € 55,00 + € 20,00 per ogni ulteriore automezzo, oltre il primo, appartenente alla stessa impresa; il versamento deve essere effettuato tramite BONIFICO BANCARIO: vedi link CONTATTI - Causale: Veterinaria/ Idoneità Trasporto Animali Tipo 1
 
 
B) Per richiedere il Certificato di Omologazione occorre presentare :
 
  • Copia della Carta di Circolazione rilasciata dalla M.C.T.C.
 
  • Dichiarazione di conformità del sistema di ventilazione ( in osservanza del paragrafo 3.2 del Capo VI, All. I del Reg. CE n. 1/2005 che dispone “il sistema di ventilazione deve essere in grado di assicurare una distribuzione regolare dell’aria, con un flusso minimo d’aria per una capacità nominale di 60 m3/h/ KN di carico utile. Esso deve essere in grado di funzionare indipendentemente dal motore del veicolo per almeno 4 ore”).
 
  • Autorizzazione all’uso di un punto di lavaggio autorizzato, rilasciato dal titolare dello stesso, qualora il richiedente non disponga di un’autorimessa idonea per le operazioni di lavaggio e disinfezione degli automezzi.
 
 
  • Una marca da bollo in valore corrente.
 
 
  • Un versamento di € 30,00 per ogni automezzo; il versamento deve essere effettuato tramite BONIFICO BANCARIO: vedi link CONTATTI - Causale: Veterinaria/ Omologazione mezzo trasporto animali
 
N.B. Qualora lo stesso trasportatore voglia omologare più mezzi di trasporto, può presentare un'unica domanda di omologazione riportando gli estremi di tutti i mezzi di trasporto, specificando le relative caratteristiche di ognuno.
 
2. Nel territorio della ASL RM C è presente solo la Sede Legale;
 
nel caso occorre richiedere alla UOC Serv. Veterinario Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Primarie, l’ Autorizzazione Tipo 1 o Tipo 2.
 
  1. Per richiedere l l’Autorizzazione Tipo 1 occorre presentare istanza, in bollo del valore corrente, utilizzando il Modello – All. 1, compilato in ogni sua parte, corredato da:
 
  • Copia della carta di circolazione rilasciata dalla M.C.T.C. 

 

  • Autorizzazione all’uso di un punto di lavaggio autorizzato, rilasciato dal titolare dello stesso, qualora il richiedente non disponga di un’autorimessa idonea per le operazioni di lavaggio e disinfezione degli automezzi.

 

  •  Certificato di idoneità per conducenti e guardiani indicati sulla domanda; il certificato è rilasciato dalle ASL, dalle Associazioni di Categoria e Professionali a seguito del superamento di uno specifico corso ; il certificato è necessario per il trasporto di equidi, bovini, ovini, caprini, suini e pollame. 

 

  • Le check list che certifichino l’idoneità dei singoli automezzi da autorizzare, vidimate dal Servizio Veterinario del territorio dove è ubicata la sede operativa.
 
  • Una marca da bollo in valore corrente.
 
  • Un versamento di € 11,00 effettuato tramite BONIFICO BANCARIO: vedi link CONTATTI - Causale: Veterinaria/ Autorizzazione trasporto animali Tipo 1.
 
  1. Per richiedere l’Autorizzazione Tipo 2 occorre presentare istanza, in bollo del valore corrente,  utilizzando il Modello – All. 2, compilato in ogni sua parte, corredato da:

 

  • Autorizzazione all’uso di un punto di lavaggio autorizzato, rilasciato dal titolare dello stesso, qualora il richiedente non disponga di un’autorimessa idonea per le operazioni di lavaggio e disinfezione degli automezzi.

  • Copia della carta di circolazione rilasciata dalla M.C.T.C.

 

  • il Certificato di Omologazione di ogni mezzo di trasporto utilizzato per i viaggi lunghi (Autor. Trasporti Tipo 2) è rilasciato dal Servizio Veterinario competente sulla sede operativa del trasportatore.

 

  • Piano d’emergenza volto ad assicurare il mantenimento del benessere degli animali in casi imprevisti che potrebbero verificarsi durante il trasporto ( un esempio di come dovrebbe essere redatto il piano è riportato nel Modello – All. 7 )
 
  • Certificato di idoneità per conducenti e guardiani indicati sulla domanda; il certificato è rilasciato dalle ASL, dalle Associazioni di Categoria e Professionali a seguito del superamento di uno specifico corso ; il certificato è necessario per il trasporto di equidi, bovini, ovini, caprini, suini e pollame. 

 

  • Qualora il trasportatore si avvalga anche di automezzi che vengono utilizzati per brevi viaggi è necessario che presenti le check list che ne certifichino l’idoneità. Le check list devono essere state vidimate dal Servizio Veterinario del territorio competente sulla sede operativa del trasportatore.
 
  • Una marca da bollo del valore corrente.
 
  • Un versamento di € 11,00 effettuato su BONIFICO BANCARIO: vedi link CONTATTI - Causale: Veterinaria/ Autorizzazione trasporto animali Tipo 2
 
 

 Si consiglia agli interessati alle tematiche trattate la consultazione del manuale sul trasporto degli animali  Allegato 8 .