Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici o assimilati solo per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi.

 

Si intendono per Strutture Veterinarie gli studi, gli ambulatori, le cliniche, gli ospedali veterinari nonché i laboratori veterinari di analisi.

Per l’esercizio delle suddette strutture è necessario il rilascio dell’Autorizzazione Sanitaria da parte del Sindaco subordinata all’esistenza dei requisiti strutturali previsti dalle norme vigenti.

Sono tenuti alla presentazione della domanda di Autorizzazione Sanitaria al Sindaco, per il tramite del Servizio Veterinario, tutti coloro che intendono essere autorizzati all’esercizio di studi, ambulatori, cliniche, ospedali e laboratori Veterinari (Classificazione delle Strutture Veterinarie Art.2 della DGRL n.135 del 06.03.2007).

La richiesta in bollo di Autorizzazione Sanitaria è prodotta dal Titolare, nel caso di Ditta Individuale, o dal Rappresentante Legale in caso di Società / Ente / Associazione. Possono produrre istanza in qualità di “Titolare”di ambulatori, cliniche, ospedali e laboratori Veterinari, tutti coloro che, pur non essendo Medici Veterinari, ne possiedono l’interesse e le caratteristiche del soggetto giuridico.

Gli Studi Veterinari possono essere gestiti soltanto da Medici Veterinari iscritti all’Albo Professionale, i quali sono gli unici ad averne le necessarie qualità di soggetto giuridico, in forma singola o associata.

Gli Studi Veterinari senza accesso di animali hanno il solo obbligo della Comunicazione alla UOC Igiene Allevamenti e Produzioni Primarie e non necessitano di Autorizzazione Sanitaria.

Gli Studi Veterinari con accesso di animali, gli Ambulatori, le Cliniche, gli Ospedali e i Laboratori di Analisi Veterinari  sono soggetti ad Autorizzazione Sanitaria e devono possedere i requisiti minimi previsti dalla normativa vigente e sono vincolati alla accettazione della responsabilità della Direzione Sanitaria da parte di un Medico Veterinario iscritto all’Albo Professionale.

Solo per il primo soccorso di animali feriti sono consentite le Unità Mobili Veterinarie collegate (funzionalmente) alla tipologia di strutture individuate dall’Art.2, comma 1, lettera b), c) e d) della DGRL 135/2007 ed a richiesta del Titolare delle stesse strutture; le Unità Mobili sono soggette ad Autorizzazione Sanitaria a validità biennale.

Le nuove Strutture Veterinarie e quelle autorizzate prima della DGRL 135/2007 che sono sottoposte ad ampliamenti e/o trasformazioni, devono avere i requisiti dell’Art.4 della DGRL.( Ampliamento = aumento del 10 % della superficie; Trasformazione = modifica della tipologia della struttura già autorizzata con o senza lavori sui locali o parte di essi, a tal fine sono soggette al rilascio di nuova Autorizzazione Sanitaria.


 La Domanda di Autorizzazione deve essere conforme al Modello Allegato alla DGRL 135/2007 ed alla stessa devono essere allegate le documentazioni elencate all’Art. 7 (Autorizzazioni Sanitarie) della stessa DGRL e deve contenere la dichiarazione di eventuale utilizzo di lavoratori subordinati; alla stessa Domanda, in particolare, occorre allegare:

  1. il versamento di € 100,00 indicando nella causale: Veterinaria, Autorizzazione Sanitaria (sia per Ambulatori, Cliniche, Ospedali Veterinari che per Laboratori di Analisi Veterinarie)

  1. il versamentodi €. 77,47 + spese di accesso (€ 0,52 per Km) indicando nella causale: Sisp / parere igienico sanitario Ambul. Veterinario (per Ambulatori, Cliniche, Ospedali Veterinari)

  1. il versamento di € 154.94,00 + spese di accesso (€ 0,52 per Km) indicando nella causale: Sisp / parere igienico sanitario Laboratorio Analisi Veterinarie (per Laboratori di Analisi Veterinarie)

le spese di accesso a Km, per il Sisp,sono calcolate dal luogo ove è situata l’attività fino a Via del Casale del Merode, 8 (andata e ritorno). entrambi i versamenti saranno effettuati tramite BONIFICO BANCARIO: vedi link CONTATTI.

  1. se i locali non sono serviti da acquedotto comunale ACEA, descrivere il tipo di approvvigionamento: A) fornitura tramite autocisterna: produrre il contratto e/o ultima bolletta di pagamento; B) attingimento tramite pozzo: autorizzazione all’uso potabile rilasciata dal Servizio Interzonale PAAP di Viale Castrense, 5 / D Roma.

  1. se i locali non sono allacciati alla fognatura comunale dovrà essere prodotta la documentazione attestante la regolarità dello smaltimento (Autorizzazione del Comune o della Provincia in relazione alla tipologia di scarico)

La Domanda di Voltura è indirizzata al Dipartimento di Prevenzione / UOC Igiene Allevamenti e Produzioni Primarie (usando il fax simile di Domanda) che provvederà all’aggiornamento della Autorizzazione Sanitaria originale

 Alla Domanda di Voltura dovrà essere allegato:

  1. il versamento di €. 50,00 indicando nella causale: Veterinaria, Voltura Autorizzazione Sanitaria.

Allegati:
Scarica questo file (MODELLI.pdf)MODELLI.pdf[ ]7 kB