Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici o assimilati solo per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi.

La Regione Lazio ha individuato nel Centro per il disagio lavorativo del Servizio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro di questa ASL il “Centro regionale di riferimento in tema di problematiche inerenti il rischio da stress lavoro-correlato”. Il Centro, che inizia la sua attività nel 2013, ha compiti di consulenza, formazione, assistenza e raccordo in favore della stessa Regione, degli altri Servizi ASL, delle Associazioni datoriali e delle Organizzazioni sindacali.



Con il decreto legislativo 81 del 2008, lo stress lavoro-correlato viene annoverato tra i rischi tradizionali, la valutazione del rischio stress lavoro-correlato è parte integrante della Valutazione dei Rischi, e viene effettuata dal datore di lavoro, con la collaborazione del responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP) e il coinvolgimento del Medico competente (MC) e del Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS).
 Il termine entro il quale effettuare tale valutazione è stato fissato al 31.12.2010. Comunque tale termine può indicare anche l'inizio della valutazione: in tal caso deve essere definito il percorso e la data di chiusura di tale valutazione (come previsto dalla lettera circolare del Ministero del lavoro e delle politiche sociali in data 18.11.2010).
 Allo scopo di fornire assistenza alle aziende che si accingono ad effettuare tale valutazione, vengono qui di seguito indicati e allegati alcuni documenti importanti cui fare riferimento, nel processo di valutazione. Tali documenti vanno letti attentamente, poiché contengono validi elementi informativi e operativi per la valutazione.
 Per chiarimenti il nostro Servizio Pre.S.A.L. offre una disponibilità di assistenza via mail.
 Le richieste possono essere inviate al Dr. Francesco Chicco, dirigente responsabile del "Centro di prevenzione del disagio psicologico lavorativo" di questo Servizio, al seguente indirizzo di posta elettronica:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

INAIL (ex ISPESL) - VALUTAZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO DA STRESS LAVORO- CORRELATO

 L'Inail ha  messo a punto nel maggio 2011 un manuale di valutazione del rischio da stress correlato al lavoro. Tale manuale contiene i requisiti e le indicazioni necessarie per una valutazione affidabile.
 Questo manuale rappresenta una evoluzione e un superamento di due documenti pubblicati nel 2010 dall' Ispesl ("La valutazione dello stress lavoro-correlato. Proposta metodologica" a cura del Network Nazionale per la Prevenzione del Disagio Psicosociale nei Luoghi di lavoro, e "La valutazione e la gestione dello stress lavoro-correlato. Approccio integrato secondo il modello Management Standard HSE").
 Per maggiori informazioni si consiglia di consultare il sito Inail ex Ispesl:www.ispesl.it
 Vai a: "Valutazione e gestione  del rischio stress lavoro-correlato." INAIL 2011 (pdf)

 

GUIDA OPERATIVA PER LA VALUTAZIONE E GESTIONE DEL RISCHIO DA STRESS LAVORO - CORRELATO

 In relazione alle disposizioni normative previste dall'art. 28 del D. Lgs 81/2008 e s.m.i. in tema di valutazione dello stress lavoro - correlato, il "Comitato tecnico interregionale della prevenzione nei luoghi di lavoro" ha ritenuto necessario attivare uno specifico gruppo di lavoro, ed ha approvato nel 2010 la  "Guida operativa per la valutazione e gestione del rischio da stress lavoro-correlato".

 Vai a: "Guida operativa per la valutazione e gestione del rischio da stress lavoro-correlato" 2010 (pdf)


Valutazione e Gestione del Rischio Stress Lavoro-correlato INAIL 2011.pdf (2294,6 KB)


GUIDA OPERATIVA interregionale (1268,5 KB)



Lettera Circolare del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali sullo stress lavoro-correlato secondo le indicazioni della Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro Circolare Ministero Lavoro 18.11.10 (863,7 KB)



INDICAZIONI PER LA CORRETTA GESTIONE DEL RISCHIO E PER L'ATTIVITA' DI VIGILANZA ALLA LUCE DELLA LETTERA CIRCOLARE DEL NOVEMBRE 2010 DEL MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI

Il "Comitato tecnico interregionale della prevenzione nei luoghi di lavoro” ha approvato nel febbraio 2012 un nuovo documento elaborato dallo specifico Gruppo di lavoro, che, sotto forma di FAQ, fornisce risposte puntuali e sintetiche ai numerosi interrogativi sorti in relazione all’attuazione pratica delle indicazioni della Commissione consultiva, cercando di mettere a fuoco i requisiti minimi perché una valutazione dello stress lavoro-correlato possa considerarsi corretta e costituisca un efficace strumento di miglioramento delle condizioni di lavoro.

Vai a: "Stress lavoro-correlato. Indicazioni per la corretta gestione del rischio e per l’attività di vigilanza alla luce della lettera Circolare del 18 novembre 2010 del Ministero del lavoro e delle politiche sociali” 2012 (pdf)